Tatanka scatenato

1217510593296_clemente-russo-08-05.jpgMarcianise è un territorio dove nascono talenti, professionisti e artisti, un paese dove i giovani creano e realizzano sogni con i propri talenti, proprio come tra i tanti ha ben fatto Clemente Russo.
Storia di un riscatto. Di un ragazzo a rischio e di una terra difficile, più nota per crimini e malaffari, che per testimonianze di successi e buoni propositi. C’è tutto questo nelle intenzioni di Giuseppe Gagliardi, il trentaduenne regista calabrese voluto da Galliano Juso della Margherita Film per dirigere Tatanka scatenato, il film in lavorazione liberamente ispirato all’omonimo racconto di Roberto Saviano pubblicato nella raccolta “La bellezza e l’inferno” la_bellezza_e_linferno1.jpgedita da Mondadori. “Dovrà essere un’opera ‘classica’- spiega Gagliardi- una sorta di romanzo di formazione che sappia guardare ad una terra, il casertano, oltre gli stereotipi imposti dalle cronache degli ultimi anni. Vorrei andare oltre Gomorra”. Protagonisti della pellicola un pugile e il suo percorso di realizzazione sportiva e di vita. clemente-russo.jpgUn cammino che inizia e si sviluppa soprattutto a Marcianise, in provincia di Caserta, crocevia di storie di camorra, ma anche terra di origine di parte dei migliori pugili esistenti attualmente in Italia, campioni olimpionici che con il loro operato sono riusciti  a far respirare un’altra aria al paese di provenienza. “Sarà bello poter catturare quest’anima- spiega il regista, alla sua seconda opera dopo La vera leggenda di Tony Vilar- Marcianise, dove ha sede questa eccellente scuola di boxe, è l’esempio migliore di come il sistema voluto dalla camorra possa essere contrastato da attività reali. Non voglio un approccio alla Gomorra. russo_saviano.jpgVoglio mostrare il buono che c’è in questa terra. Questi atleti sono espressione di impegno, di sacrifici, di eccellenza, tutti elementi che daranno un pulsare nuovo a questi luoghi”. COMUNE2(9).JPGIl set tra il casertano, Napoli, la Costiera Amalfitana, ma anche Berlino. Ad interpretare Tatanka sarà il campione Clemente Russo. “Una scelta necessaria- sottolinea Gagliardi- Sarebbe stato impossibile trovare un attore con le stesse caratteristiche fisiche di un peso massimo. Clemente è molto contento. Sente che questo film sarà una grande opportunità per lui e per Marcianise. Sta lavorando molto con un trainer per prepararsi al meglio alla parte”. La parte, fondamentale, del coach sarà affidata a Giorgio Colangeli”. È infatti la boxe la chiave di “salvezza” del giovane atleta. É grazie allo sport che si allontanerà dal pericolo camorra e da sbagliate scelte di vita. Logo PoE definitivo piccolino.jpgÉ con la boxe che diventerà uomo. “Il pugilato è uno sport ad alto contenuto metaforico- sottolinea Gagliardi- è strumentale al racconto. L’etica della boxe è etica antimafia. Ha delle regole diametralmente opposte a quelle adottate dalla criminalità organizzata. C’è il rispetto per l’avversario, ti abitua a non reprimere la rabbia ma a sfogarla, e, soprattutto, si vince solo con tattica, talento e cervello”.

Tanti auguri a Clemente Russo dallo Staff di Poesia Economia.

Tatanka scatenatoultima modifica: 2010-07-26T17:13:00+00:00da poesia-economia
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “Tatanka scatenato

  1. il sever piu disonesto d’itali e pokersnai perche ruba i clienti non e vero che noi clienti giochiamo con altri utenti loro programmano il sever facendoci pensare che stiamo giocando con altre persone ma non e cosi sanno solo rubare i soldi ai clienti mettete poi in condizioni che i clienti dopo con uno scastto di pazzia verrebbe la voglia di dare fuoco a tutti i punti snai cosi la finite di rubare disonestamente i soldi alle persone

Lascia un commento