Caro Berlusconi ascolti e legga quest’opera: questa è la realtà

Stamane abbiamo deciso di dedicare a tutti gli utenti di Poesia Economia questa eccellente opera del grande Totò. Un’opera che rispecchia la realtà, una poesia estremamente attuale soprattutto in un periodo storico in cui “molti” credono di essere “onnipotenti” e credono che tutto quello che hanno e fanno non finirà mai. La morale e l’insegnamento da trarre da questa poesia è che: Non siamo eterni per cui è giusto ed opportuno che ognuno, soprattutto chi ha il potere e governa, deve trovare il modo per migliorare veramente le cose e porre le fondamenta su un principio in particolare  “equità” affinchè ogni uomo possa vivere una vita dignitosa.

Caro Premier Berlusconi, ci rivolgiamo a Lei soprattutto, Lei che ha fatto tante promesse, Lei che governa l’Italia. La smetta di dire che in Italia le cose vanno bene perchè non è così. Va benissimo essere ottimisti, ma il realismo non guasta mai. La ringraziamo per la Sua attenzione e se mai dovesse leggere ed ascoltare questa poesia, allora non pensi a male, ma piuttosto ne tragga l’insegnamento giusto per iniziare a fare qualcosa di concreto per l’Italia e soprattutto per il gravissimo problema della disoccupazione. Grazie, Lo Staff Poesia Economia

toto.jpgOgn’anno,il due novembre,c’é l’usanza
per i defunti andare al Cimitero.
Ognuno ll’adda fà chesta crianza;
ognuno adda tené chistu penziero.

Ogn’anno,puntualmente,in questo giorno,
di questa triste e mesta ricorrenza,
anch’io ci vado,e con dei fiori adorno
il loculo marmoreo ‘e zi’ Vicenza.

St’anno m’é capitato ‘navventura…
dopo di aver compiuto il triste omaggio.
Madonna! si ce penzo,e che paura!,
ma po’ facette un’anema e curaggio.

totoo.jpg‘O fatto è chisto,statemi a sentire:
s’avvicinava ll’ora d’à chiusura:
io,tomo tomo,stavo per uscire
buttando un occhio a qualche sepoltura.

“Qui dorme in pace il nobile marchese
signore di Rovigo e di Belluno
ardimentoso eroe di mille imprese
morto l’11 maggio del’31”

‘O stemma cu ‘a curona ‘ncoppa a tutto…
…sotto ‘na croce fatta ‘e lampadine;
tre mazze ‘e rose cu ‘na lista ‘e lutto:
cannele,cannelotte e sei lumine.

Proprio azzeccata ‘a tomba ‘e stu signore
nce stava ‘n ‘ata tomba piccerella,
abbandunata,senza manco un fiore;
pe’ segno,sulamente ‘na crucella.

E ncoppa ‘a croce appena se liggeva:
“Esposito Gennaro – netturbino”:
guardannola,che ppena me faceva
stu muorto senza manco nu lumino!

Questa è la vita! ‘ncapo a me penzavo…
chi ha avuto tanto e chi nun ave niente!
Stu povero maronna s’aspettava
ca pur all’atu munno era pezzente?

Mentre fantasticavo stu penziero,
s’era ggià fatta quase mezanotte,
e i’rimanette ‘nchiuso priggiuniero,
muorto ‘e paura…nnanze ‘e cannelotte.

Tutto a ‘nu tratto,che veco ‘a luntano?
Ddoje ombre avvicenarse ‘a parte mia…
Penzaje:stu fatto a me mme pare strano…
Stongo scetato…dormo,o è fantasia?

Ate che fantasia;era ‘o Marchese:
c’o’ tubbo,’a caramella e c’o’ pastrano;
chill’ato apriesso a isso un brutto arnese;
tutto fetente e cu ‘nascopa mmano.

E chillo certamente è don Gennaro…
‘omuorto puveriello…’o scupatore.
‘Int ‘a stu fatto i’ nun ce veco chiaro:
so’ muorte e se ritirano a chest’ora?

Putevano sta’ ‘a me quase ‘nu palmo,
quanno ‘o Marchese se fermaje ‘e botto,
s’avota e tomo tomo..calmo calmo,
dicette a don Gennaro:”Giovanotto!

Da Voi vorrei saper,vile carogna,
con quale ardire e come avete osato
di farvi seppellir,per mia vergogna,
accanto a me che sono blasonato!

La casta è casta e va,si,rispettata,
ma Voi perdeste il senso e la misura;
la Vostra salma andava,si,inumata;
ma seppellita nella spazzatura!

Ancora oltre sopportar non posso
la Vostra vicinanza puzzolente,
fa d’uopo,quindi,che cerchiate un fosso
tra i vostri pari,tra la vostra gente”

“Signor Marchese,nun è colpa mia,
i’nun v’avesse fatto chistu tuorto;
mia moglie è stata a ffa’ sta fesseria,
i’ che putevo fa’ si ero muorto?

Si fosse vivo ve farrei cuntento,
pigliasse ‘a casciulella cu ‘e qquatt’osse
e proprio mo,obbj’…’nd’a stu mumento
mme ne trasesse dinto a n’ata fossa”.

“E cosa aspetti,oh turpe malcreato,
che l’ira mia raggiunga l’eccedenza?
Se io non fossi stato un titolato
avrei già dato piglio alla violenza!”

“Famme vedé..-piglia sta violenza…
‘A verità,Marché,mme so’ scucciato
‘e te senti;e si perdo ‘a pacienza,
mme scordo ca so’ muorto e so mazzate!…

Ma chi te cride d’essere…nu ddio?
Ccà dinto,’o vvuo capi,ca simmo eguale?…
…Muorto si’tu e muorto so’ pur’io;
ognuno comme a ‘na’ato é tale e quale”.

“Lurido porco!…Come ti permetti
paragonarti a me ch’ebbi natali
illustri,nobilissimi e perfetti,
da fare invidia a Principi Reali?”.

“Tu qua’ Natale…Pasca e Ppifania!!!
T”o vvuo’ mettere ‘ncapo…’int’a cervella
che staje malato ancora e’ fantasia?…
‘A morte ‘o ssaje ched”e?…è una livella.

‘Nu rre,’nu maggistrato,’nu grand’ommo,
trasenno stu canciello ha fatt’o punto
c’ha perzo tutto,’a vita e pure ‘o nomme:
tu nu t’hè fatto ancora chistu cunto?

logo PoE.jpgPerciò,stamme a ssenti…nun fa”o restivo,
suppuorteme vicino-che te ‘mporta?
Sti ppagliacciate ‘e ffanno sulo ‘e vive:
nuje simmo serie…appartenimmo à morte!”

Caro Berlusconi ascolti e legga quest’opera: questa è la realtàultima modifica: 2010-05-30T12:23:00+00:00da poesia-economia
Reposta per primo quest’articolo

31 pensieri su “Caro Berlusconi ascolti e legga quest’opera: questa è la realtà

  1. E’ impossibile non commentare in quanto questo è uno dei migliori articoli che vedo sul vostro blog. Penso con tutta sincerità che siete davvero eccezionali, i vostri post arrivano al cuore e sono carichi di emozioni. Mi auguro che Berlusconi conosca questa poesia perchè ascoltarla gli farebbe davvero bene… Un carissimo saluto da Bari.

  2. E’ arrivato davvero il momento che Silvio Berlusconi si rimbocchi le maniche e inizi a lavorare sul serio, fino ad ora tutto quello che ha promesso è stato fatto in modo impreciso e irrisorio. Tutte le promesse si sono mostrate solo delle chiacchiere. Ma ha ancora tempo per rimediare, mi auguro che si passi la mano per la coscienza, il più presto possibile.

  3. Caro Alberto non lasciar perdere…insomma esprimiti, come la classifichi la grande opera di totò? Abbi le palle di parlare!

    Cmq personalmente la dedicherei a tutti i politici, ma penso che lo Staff l’abbia indirizzata a Berlusconi ma nel post si rivolge a tutti i politici.
    Io condivido pienamente questo post. Grazie.

  4. Cavolo questo blog conta 300 visite in una mattinata… A fine giornata a quante visite arriverà? Complimenti Pasquale, sul serio! Ti avevo criticato nel mio blog, ma devo dire che mi sbagliavo. Questo si che è un vero blog vissuto. Complimenti sul serio. Condivido pienamente i tuoi post e mi aggiungo alla newsletter.. A presto!
    Ti devo offrire un caffè appena ci vediamo, ormai sei sparito, non ti si vede più in giro… …Ciao..

  5. Purtroppo Berlusconi è anche vittima di una burocrazia che frena ogni tipo di riforma, è lui stesso vittima di un sitema ossia quello italiano che è obsoleto e per cambiare qualcosa ci vuole troppo tempo. Sono sicura che lo Staff di questo blog con tale post si è rivolto un pò a tutti i politici e anche a tutti i cittadini Italiani perchè ognuno di noi può fare la sua parte e contribuire a migliorare questo paese. Riguardo all’occupazione stiamo proprio rovinati, ed è un vero problema per cui c’è bisogno veramente di una svolta e di condivisione. Ciao

  6. Marco azzzz non hai capito un c…o come sempre ahahahahahahah Toto’ non lo giudico perchè faccio fatica a capire cosa dice visto che io capisco solo l’italiano.. ma non e’ lui … siete voi che fate pena azzz ma allora siete proprio….ign……??’ ok non voglio scendere ad essere volgare come siete voi.. non mi farete mai arrivare al vostro livello… ok? click

  7. Caro Alberto ti preghiamo di non essere maleducato e non offendere. Inoltre ci auguriamo che la smetti di inserire commenti volgari e assurdi su poesia economia. Se continui a scrivere in modo scortese e maleducato siamo costretti a cancellare tutti i tuoi commenti dal sito. Cerchiamo di mantenere la calma e di commentare con educazione, non siamo bambini di terza elementare.

    Grazie.
    Lo Staff Poesia Economia

  8. Carissimo Alberto sono io che non mi abbasso al tuo livello. Che figura! Sei stato ripreso dallo Staff. ahahahahah…rido io …

    Sei un Berlusconiano ma questo non significa che non devi accettare che questo governo sta facendo molti errori. E cmq anche Di pietro e Bersani sono solo dei chiacchieroni. Tutti i politici in Italia fanno chiacchiere…

  9. allo staff?
    ma sapete leggere??????
    Io volgare??? ahahahahah ma Vi leggete?

    come sempre torvate i pretesti per imporre la la censura a chi non è d’accordo con voi!! va beh non e’ che mi aspettavo di meglio ehehehpazienza… pero’ povera Italia se fosse finita con Prodi…Bersani e sempre il padrone Di Pietro

  10. Carissimo Alberto oggi abbiamo ricevuto quasi 250 mail, 130 commenti tra tutti i post e 1500 visite su Poesia Economia e la tua visita unitamente al tuo commento, è l’unica che non comprendiamo. Insomma in qualità di Direttore di Poesia Economia ti ringrazio personalmente per la visita e la tua presenza su questo sito e ti ricordo che sappiamo leggere e certamente ci leggiamo e i nostri post piacciono molto agli utenti. Ti invito a mantenere la calma e ad essere civile quando commenti. Non ho intenzione di censurare i tuoi commenti, che mi sono stati segnalati (per porre censura) ma che assolutamente non intendo cancellare.
    Generalmente non intervengo personalmente nei commenti degli utenti e tutti sono liberi di scrivere quello che vogliono, anzi ti ringrazio per i tuoi interventi e ti chiedo solo di mantenere un linguaggio pulito e non offensivo.

    Grazie.
    Direttore-amministratore Staff Poesia Economia

  11. Io penso che questo articolo non dovrebbe titolarsi “caro Berlusconi ascolti…” ma “cari politici ascoltate…” Insomma tutti accusiamo solo Silvio, ma in effetti non è l’unico “cattivo” della situazione…
    P.S. Cmq Alberto sarai pure un fan di Berlusconi come me, ma anch’io trovo il tuo intervento maleducato.
    Cmq io sono Laziale eppure la livella la capisco e la adoro!
    bACI Roberta da Latina.

  12. Ricordo agli utenti che tutti i commenti sono registrati dallo Staff e possono essere censurati se non rispecchiano i nostri canoni.
    Ricordo anche agli utenti che se i commenti si rivelano offensivi lo Staff non si assume responsabilità in merito a querele in rif. al tempo che i commenti rimangono pubblicati prima della censura.
    Ogni commento è rintracciabile tramite indirizzo IP (anche se anonimi) per cui chiediamo agli utenti di rimanere corretti. Commentate con educazione.

    Commenti censurati oggi: N. 12 commenti

    Grazie, Lo Staff Poesia Economia

  13. per lo staff!!! allora proprio non co siamo capiti??? hai detto che hai ricevuto i miei commenti per porre la censura??? ok perfetto..visto chi te li ha mandaTI NON MKI SORPRENDE!! MA TU HAI LETTO I MIEI COMMENTI?? SECONDO TE HO MANCATO DI RISPETTO E SONO STATO MALEDUCATO CON I MIEI COMMETI?? HO OFFESO QUALKUNO??? Se per offesa allora si intrende essere in disacordo con le idee? Non hai risposto alle mie domande .. e’ solo questo che io vorrei… un tuo parere.. se secondo te ho offeso qulkuno? se sono stato maleducatoo? ecc., ecc. se hai il coraggio di esporti qui fallo… ahhhhh una cosa .. io sono calmissimo ahahahahahah molto calmissimo ahahah (che italiano ma e’ tanto per drendere l’idea ) ahahahah cmq alla fine fate quello che volete io non vivo per questo per fortuna .. come molti di quelli che scrivono e offendono impuneiti Berlusconi ecc. ecc. non me ne po frega de meno aeheheh io il pane me lo guadagno col mio lavoro non me lo regala ne Berlusconi ne’ Bersani nwe’ tanto meno Di Pietro… P.S. Il mio linguaggio e’ estremamenti piu’ pulito di tanti altri che pubblichi impunemente.. ma tu evidentemente come dici sai leggere si.. ma interpretare come meglio ti pare addiooooooo

  14. Caro utente di nome Alberto, non fare il bambino. Ti ripeto è inutile questo odio verso di me. Se proprio vuoi dialogare e vuoi delle risposte pubbliche da parte mia, allora firmati con nome e cognome. Se invii una foto alla nostra mail Staff, saremo lieti di pubblicare anche il tuo intervento come post con la tua foto, almeno ci metti la faccia. Io sono un professionista e non vivo offendendo Berlusconi, perchè non offendo nessuno, pubblico semplicemente sul blog che dirigo quello che definisco “sentimento popolare”. La gente è stufa dei politici e della gente come te che non ragiona con la sua testa ma parla guidato dall’invidia e dall’odio. Se non condividi i nostri articoli puoi dirlo tranquillamente e volendo possiamo anche darti spazio per un intervista, ma se vuoi attaccare come un cane rabbioso senza senso allora sei pregato di non venirci nemmeno a trovare. Ci sono tante cose da fare, non sei obbligato a venire su Poesia Economia.

    Grazie, Cordialità Lo Staff.
    Direttore-amministratore Staff Poesia Economia

  15. CAPITO STAFF!!!
    SIETE PIETOSI SEMPLICEMENTE PIETOSI FATE PENA E QUESATA NON E’ OFFESA MA LA PURA VERITA
    CLICK ADDIO VERAMENTE NON MERITATE NEANCHWE UN SECONDO DEL MIO TEMPO …CIOE’ QUELLO DI UN LAVORATORE ANDATE PURE NEI CENTRI SOCIALI A FARIVI MANTENERE ….. SICURAMENTER TRANQUILLO NON TORNO SUL SITO A CHIEDERVI DI SCRIVERE COSE INTELLIGENTI… NON NE AVETE LA CAPACITA’ … E NEANCHE PER LEGGERE LA VOSTRA RISPOSTA A QUESTO…..

  16. Alberto non fare così, perchè ti incavoli così tanto? Lo vedi che ti scaldi e diventi offensivo? Berlusconi non ti ha insegnato a mantenere la calma? Te ne vai, getti la spugna? Ti arrendi?
    La verità è che non censurerò il tuo commento perchè non mi tocca per nulla. Io sono un professionista, il mio blog oggi ha contato 1500 visite e tantissime mail di riscontro positive. La mia voce fa rumore e forse tu sei uno di quelli che sa solo offendere senza avere il coraggio di firmarsi. Il tuo commento è solo un numero una “barzelletta” e rimarrai per sempre solo un numero uno dei tanti nella tua vita fino a quando non avrai il coraggio di firmarti e metterci la faccia. Grazie ai tuoi commenti la gente apprezzerà ancora di più questo articolo. Ti ho proposto una intervista civile, dove tu potevi esporre con educazione le tue idee, ti avrei dato spazio su un blog che solo oggi ha contato 1500 visite, ma tu non vuoi, vuoi solo fare il bambino che offende in modo anonimo. Bè allora ciao ciao, e vergognati perchè la gente che va nei centri sociali per farsi mantenere è più degna di te. Io di certo non vado nei centri sociali perchè fortunatamente ti compro e ti vendo caro Alberto ma ti assicuro che a differenza tua non disprezzo le persone bisognose che bisognano dei centri sociali e se ne avessi bisogno veramente ricorrerei anch’io agli stessi.
    Cmq l’offerta è ancora valida se sei un uomo vero sei ancora a tempo per firmarti e inviarci una tua intervista con foto, così almeno tutti gli utenti sapranno chi è il coraggioso Alberto.

    Grazie di cuore, Cordialità Lo Staff

  17. Mi sà che Alberto fa solo chiacchiere. Cmq penso che lo Staff non debba proprio considerare certe persone. E’ invidia solo invidia, se non fosse stata invidia allora Albertino avrebbe accettato l’intervista civile..
    Reputo Poesia Economia un blog interessante, vivo, dinamico, mi piace tanto quello che scrivete come scrivete e anche la grafica, auguri.

Lascia un commento